TECNOLOGIA Folding@home, .

ecco come utilizzare il proprio PC per combattere i virus e molte altre malattie!

Folding@home (talvolta abbreviato come FAH o F@h) è un progetto che utilizza il calcolo distribuito per simulare e studiare diversi fenomeni, quali il ripiegamento delle proteine, la progettazione di farmaci e altri tipi di dinamiche molecolari.

La cosa è di notevole importanza, in quanto il progetto stesso è pioniere nell’ uso del calcolo distribuito grazie alla potenza di calcolo di una rete che riunisca molti dei computer presenti nel mondo.

Pertanto chiunque in possesso di un Pc  o perfino di una console, può partecipare usando la potenza di calcolo inutilizzata del proprio dispositivo, installando ed  eseguendo un apposito software.

Le  ricerche più importanti sono: biomedicina, Malattia di Alzheimer, Malattia di Huntington, Cancro, Osteogenesi imperfetta, Virus.

Le risorse possono anche essere impiegate per la progettazione, pertanto, di farmaci di nuova concezione.

Oggi gli sviluppatori hanno deciso di impiegare tale tecnologia anche per l’analisi del Coronavirus con lo scopo di aiutare i ricercatori a trovare una cura. Dare il proprio contributo è facile, tutto ciò che dovete fare è recarvi a questo link, scaricare il client di Folding@home, installarlo e avviarlo ogni qual volta il vostro PC sia acceso, avendo cura di selezionare la voce “Any desease” e il gioco è fatto. Il client infatti provvederà automaticamente a connettersi a un server da cui scaricherà le sequenze da analizzare e a cui poi invierà i risultati. A voi non sarà richiesto di fare altro. E se proprio volete contribuire al massimo delle vostre possibilità non vi resta che lasciare il computer acceso col client in esecuzione anche quando non lo state utilizzando, ad esempio di notte o durante i pasti.